comments 3

lettera ai fratelli

Levan Kakabadze


io tornassi indietro e non avessi voluto fare il lavoro che faccio, così tanto legato alla mia lingua e così poco spendibile altrove, andrei via. e non ne faccio unicamente una questione di opportunità economica, che la crisi prima o poi passerà, ma culturale.
quindi andate via e in fretta, che là fuori non aspettano certo voi.
posso fare una personale classifica? Irlanda, lei sì che spinge come una bestia, Nord Europa e Germania, come sempre. oppure più in là, il mondo è grande e cresce, in tutti i sensi, più di quanto facciamo noi, museo in rovina.
l’alternativa è stare qui e fare qualcosa. ma io incomincio ad avere poche speranze.

basta accendere la televisione cinque secondi: Dell’Utri a In mezz’ora, che tanto dice quello che vuole lui (cioè niente), amichetto di Berlusca e indagato per questioni mafiose. deducetene quel che volete, a me fa schifo comunque. il Grande Fratello dove le donne vengono viste (e si propongono) come pezzi di carne da sbattere contro i muri o, al contrario, da difendere come bamboline di porcellana.
la maggior parte degli italiani si cibano solo di questo, unico mezzo di informazione, intrattenimento, cultura (?).
bah

Annunci
Archiviato in:Diario, scrittura

About the Author

Pubblicato da

sono inquieta e pigra; un’ultra indipendente dal cuore tenero; sono timida e snob, sgarbata e sorridente, pensierosa e volatile, insicura e superba. sono tante cose insieme e spesso nessuna che conti davvero. ho un fascino a me nascosto che inspiegabilmente fa sì che la gente si ricordi di me. il più delle volte vorrei essere invisibile, ma ho un amore a tratti corrisposto per il palcoscenico, il più bel posto del mondo. ho il musetto da bimbetta ma le mie spalle sono larghe. tra tanti ho un desiderio e tra infinite un’idea fissa: permettermi il lusso di fare il lavoro che mi piace.

3 Comments

  1. quanta verità in queste parole. non lascio l’Italia per il tuo stesso motivo. più ci penso, però, più non so se ne valga la pena, alla fine dei conti.

    • clumsy

      in realtà io non voglio davvero andarmene. a volte però prende sul serio lo sconforto.

  2. zapotec

    Che l’Irlanda cresca…
    come debito/deficit/disoccupazione sicuramente!
    Poi, come si dice… l’erba del vicino etc… etc…
    Di sicuro voglio sapere come hai collegato Irlanda(chespinge)+Dell’Utri+Via dall’Ita[G]lia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...